blogdidatticaInside the CIRCLE

Alla scoperta di Geometria Creativa

By novembre 22, 2018 No Comments

Geometria Creativa. Un libro che tra le sue pagine racchiude un metodo di apprendimento innovativo e creativo. Chi ha detto infatti che la scienza e l’arte non possano incrociarsi?

La collana Geometria Creativa è un percorso didattico ideato da Andrea Rota e nasce dall’ambizione di restituire ai bambini la percezione della bellezza e dell’eleganza della geometria. Sulla base di questo obiettivo il percorso didattico delineato si basa su immagini dal forte impatto visivo, costruite secondo criteri logico matematici. Riproducendole, il bambino familiarizza con il mondo della geometria in modo naturale e istintivo, conquistando competenze divertendosi.

L’approccio promosso intende rimuovere le barriere linguistiche e le sovrastrutture inutili per lasciar parlare le immagini con la loro bellezza. Gli insegnanti lasciano liberi i bambini di esprimere il loro talento, dando vita a un’ondata di creatività in grado di lasciare tutti a bocca aperta. Tanto che alcune delle immagini presenti nel libro sono state create da alcuni studenti di età compresa tra gli 8 e i 10 anni.

Un disegno di Geometria Creativa prende forma all’interno di un reticolo composto da linee orizzontali e verticali che guidano nella realizzazione della figura. Il viaggio dei bambini inizia dalle pagine quadrettate di un quaderno per poi trasferirsi sullo schermo di un computer. Con l’aiuto del software Geogebra infatti, le sagome si perfezionano, i colori si intensificano e diventano uniformi e le opportunità di disegno si moltiplicano.

Il percorso di Geometria Creativa si suddivide in 9 sezioni:

1- Pixel Art: l’immagine viene riprodotta sul reticolo scomponendola in tanti quadretti;

2- Free drawing on lattice: i profili dell’immagine non seguono più solo le linee dei quadretti ma possono anche essere diagonali;

3- Cartesian plane: ogni punto sul reticolo è definito da due coordinate, X e Y;

4- Fun with polygons: le figure non si compongono più tracciando linee ma accostando poligoni;

5- Playing Tangram: un quadrato scomposto in 7 poligoni che, con varie combinazioni, danno vita ad un’incredibile varietà di figure;

6- Geometric puzzles: geometria e matematica iniziano ad unirsi e i poligoni devono essere scomposti in triangoli uguali;

7- Fractals: massima espressione massima della congiunzione tra arte e geometrai attraverso l’uso dei frattali;

8- Artwork with regular polygons: le immagini sono costruite all’interno del poligono secondo l’immaginazione del bambino;

9- Geometric Tilings: unità geometriche disegnate in sequenza per riempire completamente ogni spazio a disposizione.

Il metodo didattico di Geometria Creativa non permette solo di acquisire competenze in geometria, matematica, logica ed informatica ma sviluppa l’immaginazione degli alunni offrendogli degli strumenti che espandono l’orizzonte della loro creatività e del loro essere, anche al di fuori del contesto scolastico. Non sarà difficile vedere un bambino giocare fingendosi architetto, stilista o progettista di videogame, cercando il proprio posto nel mondo.